venerdì 18 luglio 2008

Quando si dice la soddisfazione

Su gentile richiesta di un apprendista cuoco…la mia ricetta personalizzata della caponata. Rispetto alla tradizionale siciliana, questa evita le verdure fritte e l’uso di uvetta, quindi resta più leggera e adatta al caldo estivo. Buon lavoro… ;-)

Caponata in versione estense
Per due
1 melanzana
2 cipolle
2 peperoni,
50 g di polpa di pomodoro,
1 spicchio d’aglio,
2-3 cucchiai d’olio d’oliva,
2 cucchiai d’aceto,
1 cucchiaio di capperi,
10 olive verdi,
basilico fresco
sale, pepe macinato al momento (o peperoncino)

Lavare le melanzane e tagliarle a tocchetti lasciando la buccia. Dopo averle salate, metterle in uno scolapasta per far scolare l’acqua amara (circa 1 ora). Risciaquarle e asciugarle bene con carta assorbente da cucina.
Nel frattempo pulire e lavare i peperoni, tagliarli in due ed eliminare il picciolo, tutti i filamenti interni e i semini bianchi. Tagliare i peperoni a strisce piuttosto grosse. Sbucciare le cipolle e affettarle. Soffriggere in una padella la cipolla con l’olio e, prima che scurisca, unitevi i peperoni. Lasciate cuocere per 10 minuti a fuoco medio, aggiungere quindi le melanzane poi coprite la padella e lasciate stufare a fuoco basso per 15 minuti.
Unire la salsa di pomodoro, l’aceto, i capperi (se sono sotto sale vanno sciacquati) e le olive. Proseguite la cottura senza coperchio per 10 minuti. Guarnire col basilico.
Si serve tiepida o fredda.

1 commento:

mattia ha detto...

miiii la caponataaaaaaaa! ti ringrazio tantissimo per la ricetta, buonissima, ma ho impestato la casa... aspetto di farla all'aperto la prossima volta

kiss
m