sabato 15 ottobre 2011

il vento fa il suo giro

Forse il primo weekend veramente autunnale. Una luna piena appena passata, il cielo ripulito dalla bora che arriva fin qui. Cerco il tepore di tessuti caldi, luci soffuse e conforto nei piatti. Mi lascio avvolgere dalla sera che arriva presto, coi scarlatti del cielo e i bruni della terra. Princess P. mi si accoccola addosso, anche lei in cerca di consolazione. Eppure mi accorgo che lo stavo aspettando, l'autunno. Il sentore di legna bruciata nell'aria, la danza stropicciata delle foglie, il profumo liberato in cucina dalle spezie, mie amate.  Tutt'intorno la trasformazione è in atto. Ed in me tutta l'intezione di accoglierla.  

Potagette di patate dolci e finocchio con pane aromatizzato alle erbe



Cosa serve per due:
due piccole patate dolci
1 finocchio adatto per essere lessato
1 scalogno
Latte di soia 1 bicchiere
Olio d'oliva extravergine d.o.p. (io ne ho usato uno di Consorzio del Garda delicatamente fruttato)
Pane tipo casereccio, meglio se di qualche giorno
Sale grosso integrale (io ho usato quello Grigio di Bretagna)
Erbe aromatiche per aromatizzare il pane (io ho usato un mix di menta, appena una foglia,  origano e coriandolo).

Sbucciare le patate dolci e tagliarle a tocchetti, pulire il finocchio e tritarlo grossolanamente. Fare insaporire le verdure in una pentola con un po' di olio d'oliva e uno scalogno affettato. Lentamente aggiungere 2 bicchieri d'acqua e, a bollore, il bicchiere di latte di soia. Lasciare sobbollire per almeno mezz'ora facendo attenzione che non si asciughi troppo (nel caso aggiungere acqua o altro latte di soia). Quando le verdure saranno tenere, frullare tutto fino ad ottenere una crema piuttosto densa. Aggiustare di sale e lascirare andare altri 5 minuti. Nel frattempo tagliare il pane a tocchetti e abbrustolirso in una padella antiaderente con un filo d'olio e le erbe aromatiche.  Se piace, prima di abbrustolire, si può sfregare il tegame con uno spicchio d'aglio per lasciare appena appena il sentore sul pane. Servire sulla zuppa con un filo d'olio a crudo.

16 commenti:

Nel cuore dei sapori ha detto...

Questo piatto fa percepire ancora di più il bello dell'autunno e del calore che si respira nelle case, complimenti cara, un bacione e grazie per il tuo dolce messaggio :D

Scamorze ai Fornelli ha detto...

Questa è una di quelle zupette che scaldano anche il cuore. Devvero complimenti Margot :)

Elisa ha detto...

Qui da me oggi piove, questo piatto fa proprio al caso mio! :)

due bionde in cucina ha detto...

ciao Margot, adoro queste vellutate
baci!!!!!

Francesca ha detto...

Ciao, Margot; grazie per la visita!! Hai un bellissimo blog, ti seguo con piacere..

Titti ha detto...

Buonissima!!! Bacioni

bucciadilimone ha detto...

Adoro le zuppette, le trovo così confortanti...!!! Mi piace il tuo blog, grazie della visita!
elisa

LAURA ha detto...

Si ormai ci siamo, anche se per fortuna c'è il sole tutto intorno a noi sta cambiando: i colori, gli odori ecc!!!
E' arrivata l'ora delle zuppette che scaldano il corpo e il cuore e la tua è proprio una di quelle!!!
Baci

v@le ha detto...

ERO PROPRIO ALLA RICERCA DI RICETTE CON LE PATATE DOLCI:)
MA QUANTO ERA BELLA LA LUNA QUESTO WEEKEND?!! BUONA SETTIMANA
VALEa

Giovanna ha detto...

Anch'io sentivo il bisogno che arrivasse l'autunno, l'aria rinfrescata, i colori più morbidi, il buio che arriva dolcemente nel pomeriggio.
La tua zuppa è proprio l'ideale per lasciarsi avvolgere in una coccola di tepore e dolcezza.
Bacioni e buona settimana

Benedetta Marchi ha detto...

è si finalmente l'utunno è arrivato! E con questa tua ricetta possiamo accogliere tranquille tutto il freddino che sta portando.. :) davvero ottima

Afrodita ha detto...

Io, invece, credo di non essere ancora pronta per l'autunno, forse perché queste giornate di cielo terso mi illudono che possa essere ancora estate. Ma è anche giusto che arrivi l'autunno, e l'inverno. Comunque, autunno-vellutate è un'accoppiata perfetta, Cat

Le Temps des Cerises ha detto...

E' arrivato il momento di farsi coccolare da zuppe come questa!
Mi segno la tua ricetta, da provare alla prima occasione!
Camy

LA PASTICCIONA ha detto...

una zuppa squisita ,baci

tania ha detto...

Ciao! Grazie mille per essere passata dal mio blog ed avermi lasciato il tuo commento!
molto originale questa zappetta non avrei mai pensato all'utilizzo del finocchio!
Ciao e a presto!
Tania

Federica - Pan di Ramerino ha detto...

Bellissimo blog! Mi segno tra i tuoi sostenitori!!
Ti aspetto sul mio blog, per partecipare al mio contest!!