domenica 31 luglio 2011

Sì, partire...

Non c'è niente da fare, la voglia di vacanza si fa sentire. Nonostante non ci siano viaggi programmati, o forse proprio per quello, qui si sogna di partire. Per una meta avventurosa, ma forse no perchè si è stanchi. Un posto tranquillo? Anche, basta che ci sia il mare. E vogliamo mettere visitare le città: New York, Londra, Parigi. Ma una settimana in Borgogna no? Magari...sai le sbronze! Insomma, voglia di andare. Andare, andare, andare. Praticamente si fa il giro del mondo in una stanza. Intanto il week end è passato, resta una manciata di ore che se potessimo centellinare...Però la domenica sera mi piace. Perché ha il sapore di casa. Perchè ogni volta mi dico perfortuna che non sono imbottigliata nel traffico, perché si rimpiange di non aver potuto farci stare tutto, in questo week end: il giro in bici, la gita al mare, la cenetta romantica, il gossip con le amiche.  Ma infondo va bene così. C'è sempre miraggio del prossimo fine settimana. Intanto, buona fine e dolce inizio.

Schiacciata rustica di more e pere

Cosa serve:
3 pere non troppo mature
1 cestino di more
Pasta brisé fresca o pronta da stendere
100 gr. di zucchero

Preparare la pasta brisé o, se si preferisce procurarsela già pronta. Lavare le pere, sbucciarle e tagliarle verticalmente in fettine spesse mezzo centrimetro. Stendere la pasta in uno stampo di 24 cm foderato con carta da forno, bucherellare il fondo con una forchetta e disporvi le pere in cerchi concentrici. Al  centro mettere le more, sparpagliandone poi qualcuna qua e là. Cospargere il tutto con lo zucchero, ripiegare i bordi della schiacciata e infornare a 160 gradi per 50 minuti. La schiacciata deve essere ben cotta anche sul fondo. Sarà pronta quando la frutta sarà quasi caramellata.




1 commento:

niky_la_bi ha detto...

:D''''' <==bava!!!