domenica 18 settembre 2011

Tutte le direzioni

Stamattina, quando ancora il cielo era blu, aprendo le imposte ho visto una grande X. Strisce bianche come granella di zucchero proprio sopra casa mia. L'aria era dolce, come solo quella di settembre sa essere. Mi sono smarrita in quel fantastico incrocio nel cielo, la scia di due aerei che si sono intersecati. Chissà dov'erano diretti. Lentamente la ics si è dissolta, al suo posto un'infinita gamma di possibilità. Mi rendo conto che le poche vacanze mi hanno lasciato la voglia di perdermi e dovrò conviverci forse per tutto l'inverno. Sarà che sento l'estate scivolare via, complice la pioggia fine che cade insistentemente da un po'. Sarà che oggi è stato l'ultimo giorno in cui si potevano vedere colorati palloni galleggiare sopra i tetti della mia città. Pazienza...penserò a quella storia che ho sempre amato molto, quella di un vecchio ragazzo, che per rimanere fedele a sé stesso se ne vola via attaccato a una mongolfiera, scomparendo nel cielo. E pensandoci  mi consolo. Il fatto che ogni anno la possa ricordare così, anche se il tempo si guasta,  lo considero un segno, di quelli che spesso ci creiamo noi per conferma. Di essere nel posto giusto, ma di poter andare ovunque.


 fonte: www.prestigeventi.com


 Spaghettini al nero d'oliva, pesto di acciughe e peperoni


Cosa serve per due:
Spaghettini di buona qualità, 160 gr.
Due acciughe salate
Paté di olive due cucchiai circa
1 peperone rosso
Ricotta salata (io ho usato una ricotta di Ragusa)
1 spicchio d'aglio fresco
zucchero di canna q.b.
Olio d'oliva extravergine d.o.p. (io ho usato il siciliano)

Dissalare le acciughe, togliere la lisca e tritare. Farle sciogliere in una padella con un po' di olio d'oliva e lo spicchio d'aglio schiacciato. Dopo cinque minuti togliere l'aglio e unire il peperone tagliato a tocchetti con un pizzico di zucchero di canna, facendo saltare a fiamma non troppo alta. Portare a bollore l'acqua, salare e cuocere al dente gli spaghetti. Scolare e ultimare la cottura nella padella con il sugo. All'ultimo minuto aggiungere il pesto d'olive, un po' di acqua di  cottura della pasta, e mescolare bene perché gli spaghetti assorbano il sugo, facendo attenzione che non scuociano. Guarnire con ricotta salata e servire. 

5 commenti:

LA PASTICCIONA ha detto...

i tuoi spaghetti sono davvero invitanti,ottimo accostamento di gusti .
Ciao , piacere di conoscerti e complimenti per il blog , buona domenica

Nel cuore dei sapori ha detto...

un primo piatto profumato e squsito,complimenti!

Sara ha detto...

Complimenti ,questa ricetta mi piace proprio tanto.
Da oggi ti seguo , se ti fa piacere passa a trovarmi www.saporidisara.blogspot.com
Ciao e buona serata , Sara.

Elisa ha detto...

Un primo dai sapori intensi e decisi e splendida introduzione!

Angela ha detto...

Adoro il tuo blog *_*

Mi sono letteralmente persa :)