sabato 1 ottobre 2011

Rubare il profumo all'estate

Settimana molto intensa, e la prossima non sarà da meno. Ma spezzerò la monotonia della routine lavorativa con due trasferte in un'altra città che mi piace molto, Verona. Intanto mi godo questo inaspettato inizio d'ottobre, caldo e luminoso come non ne ricordavo da tempo. Ho bisogno di riposare... un'occhiata veloce all'orto invernale che sta prendendo forma, per poi concentrarmi su una cosa che volevo fare da tempo e che infondo richiede solo un po' di pazienza: fare il sale aromatico. E' un altro pezzo d'estate che voglio conservare, una specie di piccola "Provenza" sotto vetro. Un'idea carina anche per un regalo,  fatto di tempo, amore e profumo rubato all'estate. Non è forse un dono stupendo?

Sale alla lavanda





Cosa serve:
Sale marino grosso possibilmente integrale
Fiori di lavanda appena raccolti
Un barattolo a chiusura ermetica
La vostra fantasia nel confezionarlo

Alcune avvertenze:
-usare il sale marino integrale in quanto già ricco di tutti gli oligoelementi che si trovano allo stato naturale, compreso lo iodio, rispetto al sale grosso iodato che normalmente si trova in commercio, a cui dopo essere stato raffinato, viene aggiunto artificialmente lo iodio, con il risultato di un sale impoverito di tutti gli altri elementi  e quindi sbilanciato.
-usare lavanda non trattata con pesticidi e fertilizzanti chimici.
-nella pulitura dei fiori prestare attenzione a togliere eventuali microscopici insettini che possono trovarsi nei boccioli appena raccolti.

15 commenti:

due bionde in cucina ha detto...

ciao Margot, ma che bella idea anche per un regalino, non ci avevo mai pensato. Questa te la copio.
Buon soggiorno a Verona, città splendida.
Buona domenica!

Elisa ha detto...

Ma che meraviglia questo sale aromatico! Complimenti, non lo conoscevo! Ma in cucina dove si usa, sulle carni?

Margot ha detto...

@Elisa: lo puoi usare sulle carni, per aromatizzare ad esempio quelle bianche, ma secondo me sta bene anche per condire i pesci da fare al forno, magari al cartoccio, in modo che assorba al meglio l'aroma che la lavanda sprigiona.

Silvi ha detto...

Ciao Margot!!! Ma che bello il tuo blog!! Ti seguo..così non mi perdo più nulla!!! Bella idea quella del sale alla lavanda, io già faccio quello aromatizzato e lo zucchero alla vaniglia!! Farò anche questo!! Natale si avvicina..bisogna prepararsi!! :)
Un abbraccio

Silvia

Angela ha detto...

Non posso non apprezzare. Ho appena postato un dolce alla lavanda, dopo essermi beccata una super cazziata perchè le stavo.. gentilmente prendendo in prestito da un cespuglio.. ahahhaha ma lo farei altre mille volte.. la adoro !!

LAURA ha detto...

Ciao bellissima idea, ci stavo pensando anch'io perchè adoro la lavanda, grazie per le indicazioni!!!
A presto

Batù ha detto...

Idea grandiosa! (bellissime anche le foto) complimenti.

Nel cuore dei sapori ha detto...

ma che idea carina!brava!

tania ha detto...

Ottima e originalissima idea!
Ti stavo per chiedere suggerimenti e indicazioni su dove meglio usarlo ma ho visto la risposta che hai dato ad Elisa!
Ciao e buona trasferta!
Tania

millefoglie ha detto...

nooo, questa non l'avevo mai sentita io poi, lavoro in un vivaio ne coltiviamo migliaia e di diversi tipi! domani faccio un giro per vedere se ancora c'è qualcosa. ciao Margot a presto ..

Adriana Vergilj ha detto...

Dove trovo la ricetta?

Adriana Vergilj ha detto...

Io ho usato il sale alla lavanda ( riportato da mia figlia da Formentera) per preparare una ricottina aromatizzata alla lavanda

Adriana Vergilj ha detto...

Io ho usato il sale alla lavanda ( riportato da mia figlia da Formentera) per preparare una ricottina aromatizzata alla lavanda

Adriana Vergilj ha detto...

Dove trovo la ricetta?

medusafusa ha detto...

a me lo hanno regalato e lo trovo squisito sulle patate anche fatte a purè!