venerdì 10 febbraio 2012

Conserva di neve

Un bambino molto piccolo, molto tempo fa raccolse due pugni di neve e se li mise in tasca per portarseli a casa. Per guardarli e mostrarli ai nonni e a chi la neve non l'aveva potuta vedere. Voglio dedicare questo post a quel bambino. Oggi che è cresciuto ed è rimasto un sognatore. Voglio ringraziarlo per questo, ma anche perché mi pulisce la macchina piena di neve, sgombera il sentiero dal ghiaccio, scongela i tubi dell'acqua che si sono bloccati e mi costruisce cuori di legno da appendere al ramo sul letto. Lo ringrazio perché insegue i suoi sogni ma sostiene anche i miei e perché forse nella corsa della vita non lo faccio abbastanza. Lo ringrazio perché continua a buttarsi nei fossi pieni di neve, per sprofondare ancora in quel soffice miracolo bianco che l'ha stregato da piccolo. Se potessi, Mat, ti regalerei una conserva di neve.



Post dolce, ricetta dolce.
Da gustarsi al mattino, dietro le finestre, prima di avventurarsi fuori. 
O da rubare a morsi, appena si rientra a casa. 


Torta all'arancia e sciroppo di sambuco





Cosa serve:

190 gr di farina per torte
40 gr di farina di riso
3 uova
Olio di semi di girasole
Due arance
130 gr di zucchero di canna
Lievito per dolci
Latte di riso
Sciroppo di sambuco (io ho usato quello di Ikea food)

Dividere i tuorli dagli albumi e conservare questi ultimi in frigo. Sbattere i tuorli con lo zucchero e unirvi il succo e la scorza di un arancio. Incorporare lentamente le due farine e un cucchiaino di lievito, stemperando con il latte di riso fino ad ottenere un composto liscio e morbido.  Aggiungere 5 cucchiai di sciroppo di sambuco e cinque cucchiai di olio di semi di girasole. Per ultimi aggiungere gli albumi montati a neve fermissima. Tagliare a fettine sottili l’altro arancio privato della buccia e della scorza bianca. Imburrare una teglia con chiusura a cerniera del diametro di 20 cm. Cospargere il fondo della teglia con zucchero di canna e adagiarvi le fette di arancia. Versare il composto e infornare a 175 -180 gr per circa 50 minuti. A cottura ultimata aspettare che intiepidisca e capovolgere per sformare. Va servita con zucchero a velo . 

24 commenti:

I SOGNI DI CLAUDETTE ha detto...

post dolcissimo....torta buonissima..parole bellissime...
bisogna sempre inseguire i propri sogni.....
un abbraccio claudette

Patrizia ha detto...

Che bello questo post!Parole, sapori e immagini piene di amore.
E buona la tua torta golosa!

Acquolina ha detto...

bellissime parole e buonissima la torta!!! :-D
la neve fa tornare bambini!

Lenia ha detto...

Che bel post!E questa torta e favolosa!Complimentoni,carina!

Arianna ha detto...

Bellissima questa torta!!!!

Loredana ha detto...

Davvero un post dolcissimo, con un dolce delizioso.

buon we

loredana

niky_la_bi ha detto...

oddio mi sono commossa! ♥

Aria ha detto...

lo conosco quel bambino, e i suo sorriso in effetti me lo porto dentro, anche se non ci vediamo ormai più.sono felice di restare in una specie di contatto attraverso il tuo blog, bellissimo, da cui passo troppo poco. un abbraccio

LA PASTICCIONA ha detto...

bellissima ricetta complimenti , baci

v@le ha detto...

Dolcissima la tua dedica, come anche questa torta alle arance :)
vale

Scamorza Bianca ha detto...

pesche, fichi e meloni, ognuno alla sua stagione... era questo il significato della frase? Trovo che Ferrara sia una città molto bella.La prima volta che c'è qualche evento enogastronomico degno di nota avvertimi! Buon we!

Ombretta ha detto...

come sempre mi colpisci al cuore! e la tua torta mi colpisce il palato io amo gli agrumi:-) un abbraccio e buon sabato

la sissa ha detto...

Dolce ragazza che sei.. con una dedica così fai gli avrai fatto sciogliere il cuore.
Amo le rovesciate di frutta!
Bacio,
Siisa

Elvira Coot ha detto...

Margot sei dolcissima, un bellissimo post e un altrettanto bellissima ricetta. Sei davvero speciale.
un abbraccio

Batù ha detto...

bellissima la torta e post davvero toccante :-) un'insieme di tenerezza e dolcezza

Alessandra ha detto...

Emozione,calore...questo è quello che ho provato leggendo le tue parole...
La tua torta sembra fatta di neve in un certo senso :)

due bionde in cucina ha detto...

Margot sei carinissima, che dolce racconto......è proprio così che ogni bambino dovrebbe vivere la neve e non c'è niente di più bello che conservare questi ricordi.......non c'è nienti di più bello che sognare e fantasticare.
Strepitosa anche la torta......perfetta.
un bacione
sabina

Marta ha detto...

...che dolce e romantica la neve! Che ricetta invitante!!!

Chiara ha detto...

creazione dolcissima!!!!!!!!!
il titolo, le parole, i sentimenti, il dolci...una favolaaaaa!!!!!!!!
baciiii

Chiara ha detto...

rieccomi a gustare la tua torta e le tue atmosfere!!!
cercavo la tua @ ma nn l'ho trovata :(...era per dirti che più ti leggo e più ti adoro!!!
grazieeee!!!!!!!

Francy ha detto...

Che bello il tuo post, e quelle parole dedicate al tuo lui, suppongo. In aggiunta a tanta poesia anche la tua torta bellissima, con le fette di arancio sopra, proprio come piace a me! bacioni e grazie!

Giovanna ha detto...

Che bella dichiarazione d'amore! Mi sono commossa!
La torta è deliziosa!
Un bacione

Simona Mastantuono ha detto...

a parte le ricette meravigliose ..le tue foto parlano.. non ho parole

ary/enza ha detto...

buona la torta all arancia:) complimenti splendide ricette e ti seguo con molto piacere se ti va passa nel mio blog anche se sono alle prime armi ciao :)