venerdì 4 maggio 2012

Gasata convinta

Ebbene sì, sono gasata e felice. Non pensiate che sia impazzita o voglia scherzare o imitare una riconoscibile pubblicità. Questo è un discorso serio :-) Avete mai sentito parlare dei GAS? Da  tempo stavo pensando di farne uno o di aggregarmi ad uno già funzionante, ma le vicissitudini della vita mi hanno distratta per un po'. Però, come spesso succede, quest'idea mi è rimasta piantata in testa, pronta a prendere forma alla prima occasione. Grazie ad una cara collega, infatti, quasi per scherzo qualche giorno fa mi è capitato di comprare attraverso un Gruppo collaudato. Occorre però che faccia un passo indietro per parlare di questa filosofia molto in sintonia col mio stile di vita. I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono realtà che funzionano sul territorio italiano già da diversi anni, grazie alla buonissima idea di acquistare direttamente dai produttori in quantità notevoli, ottenendo così prezzi vantaggiosi. All'interno del gruppo, ogni membro può fare il proprio ordine. La consegna delle merci di solito avviene in posti organizzati dove ognuno, al giorno prestabilito, si reca per ritirare e pagare i propri acquisti. Una filosofia forse ancora poco conosciuta, immagino perchè la credenza diffusa, e sbagliata, è che porti via tempo e non sia poi così conveniente.
Devo dirvi invece che questa esperienza a me sta  piacendo un sacco. Primo perchè, almeno finora, ho trovato estremamente comodo il fatto di poter fare un ordine attraverso una semplice mail (i gruppi più organizzati predispondono moduli da compilare per ogni fornitore, così tu lo devi solo compilare con quello che vuoi comprare e con i tuoi dati), senza dovermi recare all'odiatissimo centro commerciale o supermercato di turno, magari alla sera, magari quando avrei solo voglia di tornare a casa. Secondo, perchè la qualità dei prodotti che ho acquistato non è neanche lontanamente paragonabile a quella dei prodotti  industriali. In più, il che di questi tempi non guasta, i prezzi sono davvero ottimi per il fatto che, è vero, le quantità non sono proprio minuscole (del tipo mezzo chilo di formaggio), ma nemmeno impossibili da affrontare. Finora ho potuto acquistare a kilometro zero: uova biologiche, riso carnaroli, farina integrale, grissini di farina di riso, ricotta e pecorino tutto freschissimo, tutto di grande qualità. 

Insomma, sono una gasata convinta! Il rapporto con gli altri membri del gruppo, tra l'altro, è un aspetto simpatico della questione, perché nel momento di consegna delle merci, ci scappano sempre due chiacchiere, una risata, un commento su questo o quel prodotto. Io non sono nel gruppo a livello organizzativo, ma ritengo che un aspetto interessante sia anche andare alla scoperta di nuovi produttori, proprio quelli che mettono tanta cura e passione nel lavoro. E il risultato si sente credetemi ;-)


Gnocchi di ricotta profumati al coriandolo con cozze e pomodoro fresco







Cosa serve per 2-3 porzioni

100 grammi di farina
180 grammi di ricotta
Semi di coriandolo macinato
Un ciuffetto di santoreggia fresca
Sale (io ho usato il fior di sale della Camargue)
Pomodorini a grappolo (tipo Piccadilly)

L’impasto per gli gnocchi è molto semplice, schiacciare la ricotta bene asciutta e impastare con la farina e sale, facendo attenzione alle dosi. Macinarvi il coriandolo e sbriciolarvi le foglioline fresche della santoreggia, direi di 3-4 rametti al massimo. L’impasto deve risultare compatto profumato e che non sappia troppo di farina! Mettere in frigo a riposare.
Pulire bene le cozze e farle aprire a fiamma vivace, filtrarne il sugo e togliere i frutti dalle valve, lasciandone qualcuna per decorare il piatto. In una padella saltare velocemente con olio d’oliva evo  e uno spicchio d’aglio schiacciato, 6-7 pomodorini a pezzettoni, io ho scelto i Piccadilly perché hanno la buccia morbida e sono molto saporiti. Sfumare con poco liquido di cottura delle cozze, i pomodori non si devono sciogliere ma solo intenerire e asciugare, quindi mantenere una fiamma piuttosto vivace. Unire a questo punto le cozze e amalgamare il sughetto per un paio di minuti.
Procedere alla realizzazione degli gnocchi, facendo piccole palline da schiacciare al centro. Tuffare in acqua bollente salata e togliere non appena vengono a galla. Molto delicatamente unire gli gnocchi al sugo finché non si ottiene una bella mantecatura.
Impiattare con qualche  cozza nel guscio, una julienne cruda di tenere zucchine fresche e un filo d’olio.

17 commenti:

ISABELLA ha detto...

CIOA MARGOT CHE FAME ! CHE FA VENIRE QUESTO PIATTO BRAVA BACI ISA

\ Lui e Lei in cucina \ ha detto...

hai ragione, i gas sono una belissima cosa, ancora non ho provato, ma sono tra le cose che prima o poi provero'!
hai gia' qualche link?
complimenti x i gnocchi, golosissimi!
ciao Margot ;)
Valeria

celeste ha detto...

Ciao Margot, innanzitutto grazie...grazie per le tue bellissime parole, adesso e per l'altro post...ne faccio tesoro e le tengo dentro di me, come mi capita con le persone che stimo.

Dei GAS ne avevo vagamente sentito parlare e non in termini proprio precisi, ma credo siano una buona iniziativa, sicuramente da provare.
E degli gnocchi che ti dico? Beh, visto che io cucino poco ultimamente e pure mangio poco, se vieni a fare due chiacchiere da me ti prometto che li mangio tutti :D
Un abbraccio. Grande

Tiziana ha detto...

allora.. a parte gli gnocchi di ricotta che mi piacciono da matti, a parte il sughetto molto invitante.. mi piace questa cosa dei GAS.. sai che non ne avevo mai sentito parlare!?!? ora mi informo!!

maria ha detto...

Ma che bel piatto!!! Ho sentito parlare dei Gas, mi devo informare meglio anche perchè c'è un notevole risparmio. Brava!! Buon fine settimana!!

Francesca ha detto...

Bellissime iniziative! Dalle mie parti non se ne sente parlare.... Ottimi questi gnocchi, gustosissimi!!
Franci

Stefania ha detto...

Un bellissimo piatto di gnocchi
felic domenica ciao

Dolcemeringa Ombretta ha detto...

ma lo sai che anche io acquisto principalmente le farine con un gruppo che abbiamo formato qui:-) ne prendiamo tanti kili e poi le dividiamo e sinceramente anche io trovo che la qualita' sia nettamente superiore! e in piu' risparmio:-) il tuo piattino e' gustoso mi piaccio questi gnocchi di ricotta:-) un abbraccio cara

la sissa ha detto...

Mi trovi in sintonia con il tuo pensiero e (scandaloso), devo trovare tempo e'imput di partire, dopo so già che l'esperienza sarà positiva..
Buon week end,
Sissa

Lauradv ha detto...

Qui ancora purtroppo non se ne sente parlare, per alcuni versi siamo ancora un po' troppo indietro. Complimenti per la gustosa ricetta :)

due bionde in cucina ha detto...

ciao carissima, sai che ho scoperto da poco il coriandolo fresco e mi devo ancora abituare a questo sapore, non capisco se mi piace oppure no.
Nulla toglie ai tuoi fantastici gnocchi, che tra l'altro sono uno dei miei piatti preferiti.
Riguardo queste iniziative, io le adoro, non sopporto più andare al supermercato dove il cibo sembra di plastica e non ha sapore.
Da me, appena fuori merano c'è un campo dove coltivano tutto biologicamente e si può andare a vedere. A me consegnano ogni settimana una cassa di frutta e verdura mista. Si mangia quello che arriva, nel senso che non si può scegliere. Si può però ordinare per due o più persone. E' tutto a km 0 e la freschezza è garantita.
Vado anche in un negozio a prendere la carne biologica, le uova e il formaggio. Questo negozio non è fornitissimo e si compra quello che c'è in modo che non si butti via niente, un giorno c'è il vitello e la settimana dopo il pollo. Mi piace questo sistema di acquisti.
Un bacione e buona giornata
sabina

La pasticciona ha detto...

che piatto gustoso e particolare, ottimo !!

Lenia ha detto...

Che bel piatto!Straordinario abbinamento di ingredienti!Da provare!Un bacione,carina!

Le Temps des Cerises ha detto...

Hai ragione Margot, i gas sono una realtà ben funzionante e davvero interessante; e poi avere frutta e verdura direttamente dal produttore al consumatore è una cosa che non ha prezzo! Per quanto riguarda gli gnocchi...beh, assolutamente da provare :-)

Rossella ha detto...

Conosco i GAS e posso capire il tuo entusiasmo ! sono veramente un nuovo modo di acquistare ! C'è solidarietà, ricerca di prodotti sani... e complimenti per i tuoi gnocchi, deliziosi e raffinati oltre che belli saporiti ! Un abbraccione !

niky_la_bi ha detto...

ma sai che io ignorantissima non conoscevo questi gruppi! che bella iniziativa.
gnocchi da provare assolutamente appena potrò.

Laura ha detto...

Eccomi a farti un saluto e a dirti che questo piatto mi sembra appetitoso e colorato, tutto indica che sia anche buonissimo!
A presto..